Back to All Events

La Visione dei non Vedenti


  • Via della Chiesa Rossa Milano, Lombardia, 20142 Italia (map)
P1210496.jpg
IMG_9533+2.jpg

Casa di Pastorale, Chiesa di Santa Maria alla Fonte fuori le mura, Via S. Domenico Savio, 3

Dal 9 al 14 aprile dalle 10.00 alle 19.00

Esposizione delle opere da non vedenti durante il percorso "Il Colore all'improvviso" a cura di Valentina Fabbri, in collaborazione con Ospedale Fatebenefratelli, Istituto dei ciechi di Milano e Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

L'obiettivo di questa esperienza è di andare oltre la superficie luminosa e cromatica degli oggetti, dando spazio alle sensazioni che attraversano tutti i nostri sensi nel momento in cui si tocca, odora, ascolta la materia. Le opere esposte un titolo esplicativo ed esemplificativo sono parte del rendimento di laboratori condotti materiali diversi, durante i quali sono soggetto a soggetto, il tuo pensiero concettuale di "luce" e interiorizzare una prima e ben idea idea dei colori Rosso, Giallo, Blu, Nero. Il punto di partenza è la materia concreta, strumento per indagare la sensibilità e le ripercussioni, incoerenza, che il colore porta con sé. Il colore non è astratto, è un modo per definire una particolare affinità. In questo senso e per analogia, pensare di lavorare con il colore e la materia, ci permette di entrare in diretta comunicazione col nostro sentire più profondo. Le caratteristiche e ritrovamenti nella materia, anche a prescindere dalla luce. ci permette di entrare in diretta comunicazione col nostro sentire più profondo.

IMG_9543.jpg

Casa di Pastorale, Chiesa di Santa Maria alla Fonte fuori le mura, Via S. Domenico Savio, 3

From 9th to 14th April, from 10 am to 7 pm

Works exposition realized by blind people during the path “Il Colore all’improvviso”, cured by Valentina Fabbri, in collaboration with Fatebenefratelli Hospital, Blind Institute in Milan, Brera’s Fine Arts Academy in Millan.

The purpose of this is experience is go beyond the bright and chromatic object surface, giving space to the sensations, which go through our emotions at the moment in which we touch, smell and listen to the material. The artworks, exposed by way of explanation and example, are part of lab results conducted using many materials, during which the involved subjects, all blind from birth, thanks the sensations they internalized throughout their work experiences, they had the possibility to express their personal concept on “light” and internalize a first and well-defined idea of the Red, Yellow, Blue and Black. The start point is the concrete material, the instrument used to inspect the sensibility and repercussion, conscious or subconscious, that the colour brings. The colour is not abstracted or separated from the body, which releases it: every colour is a primary way to introduce the reality, which can paint the psyche with a particular humour variety and connect her to the world through particular affinities. In this sense and for the analogy, think of working with colour and material allow us to enter in direct communication with our deepest feelings. The characteristics and qualities are specific for every colour and are properties that we find in the material, irrespective of the light. This experience is thought to meet colour as the physical body, which transforms itself thanks to the light intervention.

Per ulteriori informazioni:

valentin.fabbri@gmail.com

Earlier Event: April 9
Effetti biologici della luce
Later Event: April 9
Diritti alla luce - TAMassociati